Nuova sede scuola di musica di Bagnacavallo

ATTENZIONE!

Da novembre 2016 la scuola di musica del Comune di Bagnacavallo si è trasferita in VIA CADORNA, 10 (ex ostello della gioventù).
Non è quindi più attiva la sede di via Cavour, 5 (scuole medie).

Modifica orario segreteria Faenza

chiuso vintageSi comunica che da settembre 2016 la segreteria riceve solo su appuntamento.

Per fissare un incontro è possibile contattarci via email all’indirizzo info(chiocciola)musicacademy.it o via facebook oppure lasciando un messaggio in segreteria telefonica al numero 0546/622361 o contattando il numero 331/2443616. Grazie per la collaborazione!

Statuto

Articolo 1 – Denominazione e sede
E’ costituita l’associazione denominata Music Academy con sede nel comune di Faenza in via Cavour n. 7.

Articolo 2 – Statuto
L’associazione Music Academy è disciplinata dal presente statuto nel rispetto e nei limiti delle leggi statali e regionali e dei principi generali dell’ordinamento giuridico.

Articolo 3 – Durata
La durata dell’associazione è illimitata e la stessa potrà essere sciolta solo con delibera dell’assemblea straordinaria dei soci.

Articolo 4 – Finalità dell’associazione
L’associazione non ha fini di lucro, è apartitica ed indipendente e si propone di:
– diffondere la cultura musicale nel mondo giovanile e non;
– ampliare la conoscenza della cultura musicale, letteraria ed artistica in genere, attraverso contatti fra persone, enti ed associazioni;
– allargare gli orizzonti didattici di educatori, insegnanti ed operatori sociali, in campo musicale affinchè sappiano trasmettere l’amore per la cultura musicale ed artistica come un bene per la persona ed un valore sociale;
– proporsi come un luogo di incontro e di aggregazione nel nome di interessi culturali assolvendo alla funzione sociale di maturazione e crescita umana e civile, attraverso l’ideale dell’educazione permanente;
-porsi come punto di riferimento per quanti svantaggiati o portatori di handicap, possano trovare, nelle varie sfaccettature ed espressione della musicoterapia, un sollievo al proprio disagio.

L’associazione per il raggiungimento dei suoi fini, intende promuovere varie attività, in particolare:
– attività culturali: convegni, conferenze, dibattiti, seminari, proiezioni di films e documenti, concerti, lezione-concerto, corsi di musica per bambini dai 3 anni e per giovani e adulti, incontri di musicoterapia;
– attività di formazione: corsi di aggiornamento teorico/pratici per educatori, insegnanti, operatori sociali, corsi di perfezionamento in musicoterapia, istituzioni di gruppi di studio e di ricerca;
-attività editoriale: pubblicazione di un bollettino, pubblicazione di atti di convegni, di seminari, nonché degli studi e delle ricerche compiute.

Articolo 5 – Ammissione
Possono aderire all’associazione tutte le persone fisiche o giuridiche, italiane o straniere e gli enti, anche non riconosciuti, che condividano e dimostrino interesse verso le attività e le finalità dell’assoicazione impegnandosi a realizzarle.
Sono associati:
– i soci fondatori;
– i soci ordinari.
Sono soci fondatori coloro che hanno costituito l’associazione, sottoscrivendone l’atto costitutivo.
Sono soci ordinari coloro che, in possesso dei requisiti previsti dal presente statuto, hanno presentato domanda di ammissione, esaminata ed accolta dal consiglio direttivo.
L’ammissione viene deliberata, previa domanda da parte del richiedente, dal consiglio direttivo.
L’adesione all’associazione è a tempo indeterminato e non può essere richiesta nè accettata per un periodo temporaneo, fermo restando in ogni caso il diritto di recesso, la perdita di qualifica di socio o l’esclusione nei casi e nei modi previsti negli articoli successivi.

Articolo 6 – Diritti
L’adesione all’associazione comporta, per i soci ordinari e fondatori, maggiori di età, i seguenti diritti:
a) diritto al voto per:
– l’approvazione e la modifica dello statuto nonchè per le altre attribuzioni assembleari;
– l’approvazione e la modifica dei regolamenti;
– la nomina dei membri del consiglio direttivo nonchè del presidente e del vice-presidente;
-l’approvazione del bilancio;
b) diritto di essere informati periodicamente sull’attività posta in essere dall’associazione;
c) diritto ad essere rimborsati delle spese effettivamente sostenute per le attività svolte a favore dell’associazione, secondo i modi e i limiti previsti dal consiglio direttivo.

Articolo 7 – Doveri
I soci devono rispettare le clausole e le norme contenute nello statuto e negli eventuali regolamenti dell’associazione.
Il comportamento verso gli altri soci e all’esterno dell’associazione deve essere improntato all’assoluta correttezza e buona fede.
I soci devono pagare la quota associativa nell’entità, nei modi e nei termini stabiliti dal consiglio direttivo.

Articolo 8 – Perdita della qualifica di socio
La qualifica di socio viene meno per:
a) causa di morte;
b) recesso;
c) morosità nel pagamento delle quote associative;
d) esclusione.
Il diritto di recesso da parte del socio deve essere esercitato mediante presentazione di una lettera diretta al presidente o al consiglio direttivo; le dimissioni hanno effetto immediato ma non danno diritto alla restituzione, neanche parziale della quota già versata per l’anno di uscita.
L’esclusione, in seguito a comportamenti da parte del socio in violazione delle norme statutarie, dei regolamenti e delle deliberazioni degli organi dell’associazione ovvero in contrasto con gli scopi istituzionali dell’associazione, è decisa dal consiglio direttivo, salvo l’obbligo di ratifica dell’assemblea nella prima convocazione. La delibera consiliare di esclusione è emanata previa richiesta di comunicazione scritta, contenente eventuali giustificazioni, da inviarsi al domicilio indicato dal socio all’atto dell’iscrizione almeno trenta giorni prima della convocazione del consiglio direttivo.
L’espulsione del socio per morosità è automatica ed ha effetto dal giorno successivo a quello in cui si intende scaduto il termine per il versamento della quota associativa annuale.

Articolo 9 – Gli organi dell’associazione
Sono organi dell’associazione:
1) L’assemblea;
2) Il consiglio direttivo;
3) Il presidente.
L’elezione degli organi dell’associazione non può in alcun modo essere vincolata o limitata, nel rispetto della massima libertà di partecipazione all’elettorato passivo ed attivo.

Articolo 10 – L’assemblea
Composizione
L’assemblea è presieduta dal presidente (ovvero in caso di sua assenza o impedimento dal vicepresidente) ed è composta da tutti i soci dell’associazione, in regola con le quote stabilite annualmente dal consiglio direttivo.
Ogni socio ha diritto ad un voto, compresi i soci diversi dalle persone fisiche che quindi partecipano all’assemblea mediante il loro legale rappresentante ovvero mediante delegato anche permanente.
L’assemblea è l’organo sovrano dell’associazione.

Convocazione
L’assemblea è convocata dal presidente almeno una volta l’anno entro il 31 dicembre, per l’approvazione del bilancio, quando il consiglio direttivo lo ritenga necessario o quando lo richieda almeno un decimo dei soci.
L’assemblea deve inoltre essere convocata entro trenta giorni dalla scadenza del mandato degli organi dell’associazione, al fine di eleggere i nuovi organi.
La convocazione dell’assemblea deve avvenire mediante affissione della comunicazione nell’albo dell’associazione presso la sede sociale o presso la sede operativa, o mediante comunicazione postale con lettera semplice agli associati, almeno dieci giorni prima di quello fissato per l’adunanza.
Gli avvisi di convocazione devono indicare gli argomenti posti all’ordine del giorno, il luogo, la data e l’orario della prima e della seconda convocazione.
L’assemblea può essere ordinaria o straordinaria. E’ straordinaria quella convocata per la modifica dello statuto e lo scioglimento dell’associazione. E’ ordinaria in tutti gli altri casi.

Competenze dell’assemblea
I compiti e le competenze dell’assemblea sono i seguenti:
– provvedere alla nomina e alla revoca del consiglio direttivo, del suo presidente e del suo vice-presidente;
– approvare il bilancio;
– stabilire le linee generali per la realizzazione degli scopi istituzionali;
– approvare gli eventuali regolamenti interni per lo svolgimento delle attività dell’associazione;
– ratificare le esclusioni dei soci deliberate dal consiglio direttivo;
– deliberare sulle modifiche dello statuto e dell’atto costitutivo;
– deliberare lo scioglimento dell’associazione.

L’assemblea ordinaria delibera:
– l’elezione del consiglio direttivo;
– l’elezione del presidente e del vice-presidente;
– la revoca del presidente e del vice-presidente e dei consiglieri;
– la proposizione di iniziative, indicandone modalità e supporti organizzativi;
– l’approvazione del bilancio predisposto dal consiglio direttivo;
– l’approvazione di eventuali regolamenti interni;
– la ratifica delle esclusioni dei soci deliberate dal consiglio direttivo.

L’assemblea straordinaria delibera:
– le modifiche allo statuto;
– lo scioglimento dell’associazione e la devoluzione del patrimonio residuo.
 

Validità dell’assemblea e delle deliberazioni
L’assemblea ordinaria è regolarmente costituita in prima convocazione con la presenza di metà più uno dei soci aventi diritto al voto.
In seconda convocazione l’assemblea ordinaria è validamente costituita qualunque sia il numero di soci presenti.
Le deliberazioni di ordinaria amministrazione sono assunte con il voto favorevole della maggioranza dei presenti.
E’ ammesso il voto per delega da conferirsi solo ad altri soci. Non è ammessa più di una delega per ciascun socio.
Non è ammesso il voto per corrispondenza.

L’assemblea straordinaria, sia in prima che in seconda convocazione, approva eventuali modifiche allo statuto con la presenza, in proprio o a mezzo delega, dei due terzi dei soci e con decisione deliberata a maggioranza dei presenti.
L’assemblea straordinaria, sia in prima che in seconda convocazione, scioglie l’associazione e ne devolve il patrimonio con la presenza, in proprio o a mezzo delega, ed il voto favorevole di almeno i tre quarti dei soci aventi diritto di voto.
Le deliberazioni assembleari devono essere riassunte in un verbale redatto da un componente dell’assemblea e sottoscritto dal presidente. Il verbale può essere consultato da tutti i soci.

Articolo 11 – Il consiglio direttivo
Composizione
Il consiglio direttivo è composto, a scelta dell’assemblea, da un numero minimo di tre a un numero massimo di nove membri eletti dall’assemblea tra i propri componenti. I consiglieri durano in carica per tre anni e possono essere rieletti per una o più volte.

Funzioni del consiglio direttivo
Al consiglio direttivo sono attribuite le seguenti funzioni:
– la gestione dell’associazione in ogni suo aspetto secondo gli indirizzi sanciti dall’assemblea, in particolare il compimento degli atti di ordinaria e straordinaria amministrazione;
– l’individuazione delle funzioni da assegnare all’eventuale comitato esecutivo;
– la delibera sulle richieste di ammissione dei nuovi soci dell’associazione;
– la predisposizione annuale del bilancio;
– la determinazione dell’importo della quota associativa annuale ed il termine per il versamento della medesima;
– la delibera di esclusione dalla qualifica di socio.
Il consiglio direttivo può delegare tutti o parte dei suoi poteri ad un comitato esecutivo ovvero attribuire a uno o più dei suoi membri il potere di compiere determinati atti in nome e per conto dell’associazione.

Quorum costitutivo e deliberativo
Il consiglio direttivo è validamente costituito con la presenza della maggioranza dei consiglieri.
Le deliberazioni del consiglio sono assunte con la maggioranza assoluta dei consiglieri in carica.
Le deliberazioni del consiglio direttivo devono essere riassunte in un verbale redatto da un consigliere e sottoscitto dal presidente.

Sostituzione
Nel caso di cessazione per qualsiasi motivo di un consigliere, il consiglio provvede alla sua sostituzione nominando il primo tra i non eletti ovvero, in mancanza, procede alla convocazione di apposita assemblea per l’elezione del consigliere vacante. Il nuovo consigliere eletto dura in carica per lo stesso residuo periodo degli altri consiglieri.
Nel caso in cui venga meno la maggioranza dei consiglieri l’intero consiglio si considera decaduto e occorre far luogo alla sua integrale rielezione.

Articolo 12 – Il presidente e il vice-presidente
Il presidente ed il vice-presidente durano in carica tre anni e possono essere rieletti per una o più volte.
Il presidente ed il vice-presidente sono eletti dall’assemblea, nella seduta in cui viene nominato il consiglio direttivo, tra i membri dello stesso.
L’assemblea ordinaria può revocare agli stessi il mandato con le maggioranze previste nel precedente articolo.
Il presidente rappresenta l’associazione di fronte ai terzi.
Al presidente spettano le seguenti funzioni:
– curare l’esecuzione delle deliberazioni del consiglio direttivo e sorvegliare il buon andamento amministrativo dell’associazione;
– verificare il rispetto dello statuto e degli eventuali regolamenti;
– presiedere l’assemblea e il consiglio direttivo e curare l’ordinato svolgimento dei lavori;
– sottoscrivere il verbale dell’assemblea curandone la custodia presso i locali dell’associazione.
In caso di impedimento o di assenza del presidente, i ptoeri sono esercitati dal vice-presidente.

Articolo 13 – Patrimonio
Il patrimonio dell’associazione è costituito dai beni mobili e immobili che pervengono all’associazione a qualsiasi titolo (elargizioni, donazioni, eredità, legati, contributi e simili) da parte di persone fisiche, enti pubblici e privati e dagli avanzi di gestione.
L’associazione ha l’obbligo di impiegare le proprie risorse per la realizzazione delle attività istituzionali e di quelle ad esse direttamente connesse.

Articolo 14 – Quote annuali
L’importo delle quote d’iscrizione annuale ed il termine per il loro versamento sono stabiliti dal consiglio direttivo.
Il versamento della quota non crea diritti di partecipazione e, segnatamente, non crea quote di partecipazione trasmissibili a terzi, nè per successione a titolo particolare nè per successione a titolo universale, nè per atto tra vivi nè a causa di morte.

Articolo 15 – Donazioni e lasciti
Le donazioni sono accettate dal consiglio direttivo che delibera sul loro impiego, in armonia con le finalità statutarie dell’associazione.
I lasciti testamentari sono accettati con beneficio d’inventario dal consiglio direttivo, in armonia con le finalità statutarie dell’associazione.
Il presidente attua le deliberazioni di accettazione e compie i relativi atti giuridici.

Articolo 16 – Entrate
Per la realizzazione delle proprie finalità l’associazione dispone delle seguenti entrate:
– versamenti e contributi a fondo perduto effettuati dai soci fondatori in sede di costituzione dell’associazione e versamenti e contributi a fondo perduto effettuati dagli stessi soci fondatori e dai soci che sono subentrati successivamente;
– avanzi d’esercizio derivanti dalla gestione del patrimonio;
– introiti realizzati nello svolgimento delle attività sociali;
– ricavato da sottoscrizioni e da raccolte di fondi da impiegare per il conseguimento degli statutari.

Articolo 17 – Bilancio
Gli esercizi dell’associzione si chiudono il 31 agosto di ogni anno. Per ogni esercizio è predisposto un bilancio consuntivo.
Entro il 30 novembre di ogni anno il consiglio direttivo deve essere convocato per la predisposizione del bilancio da sottoporre all’approvazione dell’assemblea.
Il bilancio deve restare depositato presso la sede dell’associazione nei 15 (quindici) giorni che precedono l’assemblea convocata per la sua approvazione, a disposizione di tuti coloro che ne abbiano motivato interesse alla lettura.

Articolo 18 – Divieto di distribuzione
All’assemblea è vietato distribuire anche in modo indiretto utili o avanzi di gestione nonchè fondi, riserve o capitale durante la vita dell’associazione, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla legge.

Articolo 19 – Scioglimento
L’eventuale scioglimento dell’associazione sarà deciso soltanto dall’assemblea con le modalità di cui all’art. 10.
L’assemblea che delibera lo scioglimento dell’associazione nomina uno o più liquidatori e delibera sulla destinazione del patrimonio che residua dalla liquidazione stessa.
La devoluzione del patrimonio sarà effettuata con finalità di pubblica utilità a favore di associazione di promozione sociale con finalità analoghe.

Articolo 20 – Rinvio alle leggi
Per quanto non è previsto dal presente statuto, si fa riferimento alle leggi ed ai regolamenti vigenti in materia ed ai principi generali dell’ordinamento giuridico.

About

Siamo un’associazione culturale senza scopo di lucro, con l’obiettivo primario di diffondere la musica, l’arte e la cultura nel territorio faentino e zone limitrofe.

Organizziamo principalmente corsi ed attività musicali (corsi di strumento, laboratori musicali, concorsi, masterclass, concerti live, ecc.).

E’ nostra ferma intenzione offrire un servizio utile a tutti gli appassionati di musica (dai cantanti in erba ai gruppi di professionisti) organizzando non solo corsi di musica standard (corsi standard), ma anche inserendo in programma proposte innovative (laboratori musicali e masterclass) e stimolanti (concerti, saggi, eventi, concorsi, feste, serate musicali presso locali della zona con partecipazione sul palco di artisti locali ed emergenti, ecc.).

Da agosto 2011 è attivo il progetto Area 51 che ricomprende corsi ed attività non strettamente legate al mondo della musica ma allo stesso modo importanti e divertenti come ad esempio corsi di arti figurative, danza, intrattenimento, animazione, ecc.. Lo scopo è quello di favorire lo scambio culturale tra arti e mestieri diversi dando loro spazio per potersi esprimere ed interagire.

Vieni a trovarci! Potremo illustrarti al meglio le nostre idee.

Contatti

Puoi trovarci ai seguenti numeri di telefono 0546-622361 oppure 331-2443616.

Per richiederci qualsiasi informazione o per essere aggiornato sulle nostre attività, puoi mandarci una e-mail all’indirizzo info(chiocciola)musicacademy.it
Per comunicazioni pec scrivi a info(chiocciola)pec.musicacademy.it
Al posto di (chiocciola) inserisci il simbolo @ Ti risponderemo al più presto!

Se vuoi contattarci via Facebook, diventa fan della pagina Music Academy

La segreteria è in via Cavour, 7 a Faenza. La segreteria di Faenza gestisce i corsi di tutte le sedi (Faenza, Massa Lombarda, Bagnacavallo e Villanova).

La segreteria riceve solo su appuntamento. Si prega di contattarci via telefono o email per fissare un incontro. Grazie!

Sedi

La nostra sede sociale è in via Cavour, 7 a Faenza (RA).

Da alcuni anni sono attive alcune collaborazioni che ci permettono di portare i nostri corsi anche a Massa Lombarda (in collaborazione con il Comune di Massa Lombarda) e a Bagnacavallo e Villanova (in collaborazione con il Comune di Bagnacavallo)La segreteria di Faenza gestisce tutte le sedi: Faenza, Massa Lombarda, Bagnacavallo e Villanova.

Per qualsiasi informazione è quindi necessario rivolgersi esclusivamente alla segreteria di Faenza: tel. 0546/622361, cel. 331/2443616 oppure scrivendo una e-mail a info(chiocciola)musicacademy.it.

Sede di Faenza, via Cavour 7


Visualizzazione ingrandita della mappa


Scuola di Musica del Comune di Massa Lombarda
Sede di Massa Lombarda, V.le del Risorgimento presso Scuole Primarie


Scuola di Musica del Comune di Massa Lombarda
Sede di Massa Lombarda, via Zaganelli, 1 presso Centro JYL


Visualizzazione ingrandita della mappa


Scuola di Musica del Comune di Bagnacavallo
Sede di Bagnacavallo, via Cavour, 5 presso Scuole Medie
ATTENZIONE: DA NOVEMBRE 2016 LA SCUOLA DI MUSICA DI BAGNACAVALLO SI E’ TRASFERITA IN VIA CADORNA, 10 (EX OSTELLO DELLA GIOVENTU’).


Visualizzazione ingrandita della mappa


Scuola di Musica del Comune di Bagnacavallo
Sede di Villanova di Bagnacavallo, piazza Pezzi presso Biblioteca


Visualizzazione ingrandita della mappa

Adesioni

È possibile diventare soci dell’associazione culturale Music Academy facendone richiesta alla segreteria.
Il pagamento delle quote associative o di quelle relative ad eventuali corsi o attività è effettuabile direttamente in segreteria oppure tramite bonifico bancario a favore di:

Associazione Culturale Music Academy
presso Credito Cooperativo Ravennate e Imolese S.c.r.l.
Filiale di Bagnacavallo (RA)
IBAN: IT39 L085 4267 4900 0500 0138 474
Codice BIC: ICRAITMMF20

Si prega di indicare nella causale del bonifico, nome e cognome del frequentante. Se possibile è gradita la consegna in segreteria o l’invio via e-mail (all’indirizzo info(chiocciola)musicacademy.it) di copia dell’avvenuto pagamento. Grazie.